Quando il mal di gola si accompagna alle placche in gola: come riconoscerle e i rimedi.

Cosa sono le placche in gola

Le placche in gola appaiono come una serie di ‘macchie’ di colore bianco-giallastro. Possono interessare il rivestimento mucoso della gola, particolarmente nella sua parte posteriore, ma anche l’ugola, le tonsille e il palato molle.

Effetti delle placche in gola

In presenza di placche alla gola si ha difficoltà a deglutire acqua o cibo perché la loro comparsa tende a causare un arrossamento delle tonsille e anche un loro rigonfiamento. A seconda della intensità del fenomeno, la deglutizione arriva anche a provocare dolore, mentre si possono registrare sintomatologie come mal di testa e stati febbrili.

Le cause delle placche in gola

Le placche in gola in genere compaiono a causa di malattie dell’apparato respiratorio, dovute a stati di raffreddamento tipici delle stagioni meno calde ma anche a causa di batteri o virus. Così, a un mal di gola o a uno dei classici stati influenzali è facile che si accompagnino placche in gola, le quali sono spesso sintomi di infiammazione delle tonsille (la tonsillite) o della faringe (faringite).

I rimedi delle placche in gola

A seconda della natura infettiva che le ha generate, diversi sono i rimedi per contrastare le placche alla gola. Se la causa è un virus, allora rimedi come NeoBorocillina possono essere d’aiuto. Se invece si tratta di un’infezione batterica, soprattutto se a causarla è stato verificato che sia uno Streptococco, come lo Streptococco Beta-emolitico di gruppo A, allora la terapia più adatta è quella con antibiotici, che devono essere prescritti solo in seguito a una visita medica o specialistica o, nel caso di placche in gola nei bambini, un’accurata visita pediatrica.

Alleviare i fastidi e i dolori delle placche in gola

Per alleviare i sintomi da placche in gola, possono essere d’aiuto pastiglie specifiche per il mal di gola così come soluzioni spray adatte al mal di gola forte. Si può riscontrare sollievo anche con tisane di salvia o di timo o con il classico cucchiaino di miele. Sconsigliati i cibi piccanti.

Le placche in gola e i bambini

Dobbiamo considerare che il maggior numero di agenti infettivi presenti nella nostra vita quotidiana, come batteri e virus, si trasmettono attraverso l’aria che respiriamo. Facile dunque che il primo coinvolgimento del nostro organismo inizi dalla gola, dove avvengono le prime reazioni di difesa da parte nostra. Mal di gola, arrossamenti, dolore, innalzamento della temperatura corporea, inflessioni di voce sono i segni della battaglia in atto. Sono questi i primi segnali importanti da cogliere nei bambini, così come cercare di capire se hanno difficoltà o dolore a deglutire. La presenza di placche bianche/giallastre nella gola dei bambini è dovuta a normale secrezione della mucosa della gola e delle vie respiratorie; si possono contrastare adeguatamente ma sempre dopo un’accurata visita pediatrica per comprenderne la natura.