Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui Altrimenti accedi a un qualunque elemento del sito.

Ok

Tosse notturna: perché la tosse ci impedisce di dormire? Quali sono i rimedi?

La tosse notturna è un disturbo che deteriora la qualità del riposo di adulti e bambini. La lieve tosse che ci affligge durante il giorno sembra aggredirci con maggiore vigore durante le ore notturne, impedendoci di dormire. Quali sono le cause della tosse notturna e quali i possibili rimedi per alleviare il fastidio?

Cause

Le cause della tosse possono essere molteplici. Per stabilire quale patologia scatena quella complessa catena di eventi che porta al colpo di tosse è necessario rivolgersi al medico. È possibile, tuttavia, effettuare autonomamente alcune valutazioni che possono aiutarci a individuare le cause della tosse notturna.

La tosse notturna di natura allergica – Nel caso in cui la tosse sia persistente, potrebbe essere causata da un’allergia. In questo caso potrebbe manifestarsi durante i periodi di pollinazione, in occasione dell’acquisto di un nuovo elemento del letto, o del cambio dei detersivi per lenzuola e federe.

La tosse notturna di natura infiammatoria – Quando è in corso un’infiammazione delle vie respiratorie per cause virali, per inalazione di agenti irritanti o per secchezza delle mucose, la tosse grassa o secca si manifesta anche durante il giorno. La notte, però, s’intensifica, impedendoci di dormire.

Perché si tossisce di più di notte

Dopo aver visto perché si tossisce, scoprire perché la tosse s’intensifica durante le ore notturne, può essere importante per comprendere come alleviare il disturbo e ritrovare il sonno.

  • La posizione supina – Quando siamo sdraiati, le vie respiratorie sono maggiormente compresse e ciò rende poco agevole anche la normale respirazione. Quando esistono impedimenti al normale svolgimento della funzione (infiammazioni, catarro, agenti irritanti), la posizione supina aggrava la condizione e la tosse aumenta di frequenza, nel tentativo di liberare le vie aeree. Inoltre, la posizione del sonno favorisce il depositarsi del muco lungo le vie respiratorie, uno dei principali stimoli in grado di scatenare il riflesso della tosse.


  • La respirazione di bocca – L’abitudine di respirare con la bocca durante il dormiveglia e il sonno non aiuta a mantenere idratate le mucose delle vie aeree superiori, aggravandone l’irritazione.


  • Gli ambienti secchi – Durante il periodo invernale (con l’accensione dei riscaldamenti) o durante quello estivo (con l’utilizzo di condizionatori d’aria) è possibile che gli ambienti non siano adeguatamente umidificati, e ciò irrita le mucose non adeguatamente idratate.

  • Il contatto con gli agenti irritanti – Se la causa è di natura allergica, il motivo dell’intensificarsi della tosse notturna notte potrebbe risiedere nel contatto con gli allergeni (acari o pollini nel cuscino, componenti di detersivi o ammorbidenti per la biancheria del letto…).

I bambini e la tosse notturna

La tosse notturna si manifesta con frequenza nei bambini. Le cause sono le medesime, ma occorre ricordare che i piccoli e i piccolissimi sono più esposti degli adulti all’aggressione di virus e agenti irritanti. Per evitare loro la tortura della tosse notturna è fondamentale non farli dormire in ambienti nei quali si è fumato (anche se successivamente arieggiati).

I 5 rimedi contro la tosse notturna

Se la tosse notturna dura più di qualche giorno è importante rivolgersi al medico per una diagnosi e una terapia adeguata. Nel frattempo è possibile seguire alcuni accorgimenti che possono, se non risolvere il problema, almeno alleviare il fastidio.

  1. Posizione nel sonno – Per limitare le problematiche legate alla posizione supina, è possibile dormire con le spalle alzate (letto reclinabile, cuscini…).

  2. Idratare la gola - Bere molto prima di andare a dormire aiuta a idratare la gola e a preservare la funzionalità della mucosa delle vie aeree.

  3. Pulizia delle lenzuola e dell’ambiente – Cambiare più spesso la biancheria e igienizzare la camera da letto (a iniziare dal passaggio dell’aspirapolvere) può essere un rimedio. Nel caso si sia cambiato da poco il detersivo per la pulizia della biancheria (o si sia aggiunto dell’ammorbidente) sarà bene tornare alle abitudini precedenti.

  4. Smettere di fumare e non fumare in casa – Fondamentale per risparmiare la tosse notturna ai bambini, è importante anche per gli adulti. Rimuovere dalla stanza anche gli abiti dei fumatori o che sono stati comunque esposti al fumo.

  5. Usare un sedativo/mucolitico per la tosse - Dietro consulto di un medico o consiglio di un farmacista è possibile ricorrere a un calmante per la tosse o un espettorante, in modo da poter dormire evitando i risvegli notturni causati dalla tosse.

Se il problema persiste è fondamentale rivolgersi al medico che provvederà a una diagnosi accurata del problema per trattamento più mirato della tosse notturna.

Prodotti per la tosse

Prodotti per la tosse NeoBorocillina

Per mandare al diavolo la tosse e affrontare il quotidiano senza fastidi.

Scopri di più

La tosse

Conoscere la tosse: informazioni su sintomi, cause e rimedi.

Scopri di più

Prodotti per i sintomi del raffreddore e dell’influenza

Al diavolo i sintomi del raffreddore e i sintomi dell’influenza: per tornare alla vita di ogni giorno.

Scopri di più

TOP